Ultimo aggiornamento venerdì, 19 aprile 2019 - 16:32

Marotta: “Spalletti non è in discussione, le difficoltà si superano. I giocatori devono…”

News
4 febbraio 2019 18:48 Di salvatore
3'

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, ha commentato l’attuale momento dei nerazzurri confermando piena fiducia nei confronti del tecnico, Luciano Spalletti e chiudendo di fatto a qualunque possibile ribaltone: “È un momento negativo dell’Inter, che si può sicuramente superare con l’aiuto di tutte le componenti, anche quella tecnica di Spalletti e il suo lavoro non va messo in discussione perché è l’allenatore che sta guidando una squadra comunque terza in classifica. È un momento difficile, ma bisogna guardare avanti con fiducia e ottimismo, facendo un’analisi giusta. C’è da migliorarsi soprattutto sull’aspetto caratteriale, della motivazione e della convinzione”.

AVANTI CON SPALLETTI – “Rifondazione? Oggi siamo in zona Champions meritatamente. Quando parlo di carattere, intendo dire che questa squadra ha un DNA molto preciso e bisogna migliorare cattiveria e determinazione riconducibili a quella cultura della vittoria che bisogna coltivare anche qui. Le clausole rescissorie? Sono contrario perché quando non c’è più armonia tra le parti, il giocatore va via a prescindere dalla clausola. Nel caso di Icardi c’è una clausola, ma non è determinante. Toglierla non è argomento in discussione. In caso di Champions l’Inter sarà ancora con Spalletti e Icardi? Direi proprio di sì. Zhang? Col presidente ho parlato al telefono ieri sera e stamattina, quello che ho dichiarato è anche frutto del suo pensiero. Condividiamo la linea che è quella della società”.

UNIONE – “Noi dobbiamo essere capaci di creare un corpo unico tra società, squadra e allenatore. E’ normale che le difficoltà di sono, ma è con l’unione di queste componenti che queste si superano. Con Spalletti ho un rapporto molto schietto, diretto e anche d’affetto, perché è uno degli allenatori con i quali ho sempre colloquiato anche quando non lavoravo con lui come adesso. E’ una persona intelligente, sensibile, acuta e preparata, per cui sono certo che assieme troveremo la formula per uscire da questo momento di crisi. Se mi aspettavo queste difficoltà quando ho firmato? Direi di sì, perché comunque quando si entra in una società importante come l’Inter si sa che c’è grande pressione, grande voglia di vittoria. Nessuna squadra è perfetta, e lo dimostrano anche altre squadre, evidentemente ci sono da gestire dei momenti difficili”.

LEADER – “Una caratteristica dei leader, sia tecnici che dirigenziali, è quella di affrontare questi momenti con grande sicurezza e ottimismo, pur essendo realisti e sapendo che bisogna migliorare sia in campo che fuori. Senso di appartenenza? E’ riconducibile alle bandiere, profili che oggi non ci sono più. Ma è chiaro che si instaura anche avendo un amore sviscerato verso questi colori e questo pubblico, che proprio ieri ha intonato ‘Noi l’Inter l’abbiamo nel cuore’. I giocatori in campo devono ripagare questo amore e questa fiducia”.

fonte: http://www.fcinter1908.it/video/marotta-spalletti-non-e-in-discussione-le-difficolta-si-superano-i-giocatori-devono/?fbclid=IwAR3gLT0Scd_4rzYz2lLMRLVNX-kupKb5mfRTJFtOZJIb2dI_xlFowHacMbk

Loading...
LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi