Ultimo aggiornamento martedì, 11 Maggio 2021 - 11:04

CdS – Inter, niente smobilitazione ma può partire uno tra Lautaro, De Vrij e Skriniar. Mercato, tre priorità

News
3 Maggio 2021 12:43 Di salvatore
3'

Tagliato il traguardo scudetto con 4 giornate d’anticipo sulla fine del campionato, ora in casa Inter si può già cominciare a pianificare il futuro. Con un punto chiave da chiarire su tutti: quale sarà la disponibilità economica che il presidente Steven Zhang affiderà all’area tecnica per fare mercato? Anche se il titolo nazionale permetterà di incassare i bonus degli sponsor, e nel contempo obbligherà a pagare i premi previsti nei contratti dei singoli, il rosso con cui si chiuderà il bilancio sarà importante, tra i 130 e i 150 milioni di euro – ricorda il Corriere dello Sport -. Il finanziamento sul quale Suning sta lavorando da mesi servirà per onorare le scadenze da qui al 30 giugno e per impostare per la prossima annata da giocare con una rosa che non sarà “assolutamente smobilitata”, secondo i colleghi del quotidiano romano.

Non è esclusa una cessione importante, ma solo a fronte di un’offerta monstre e purché non incida troppo sul valore della squadra. In soldoni: servirà racimolare soldi, meglio se entro il 30 giugno quando verrà chiuso il bilancio 2020-21, dalla partenza di qualche giovane (Agoumé, Dimarco, Mulattieri, Pirola ed Esposito) e forse cedendo un big. Che difficilmente sarà Romelu Lukaku, a meno che in Viale della Liberazione non arrivi una proposta da oltre 120 milioni di euro. Al pari di Big Rom, anche Bastoni, Barella e Hakimi sono considerate colonne dalle quali è difficile prescindere; su Lautaro Martinez il discorso è diverso, a maggior ragione se il Barcellona tornerà di nuovo alla carica. Attenzione, inoltre, a quello che può accadere con Skriniar e De Vrij, soprattutto con quest’ultimo perché è in rotta con la Seg, la sua agenzia di procuratori, e vicino a Mino Raiola. Più probabile, infine, che le valige le faccia Eriksen, che ha un ingaggio pesante e tante richieste in Premier. A proposito di ingaggi extra-large, Sanchez e Vidal, se troveranno un’altra destinazione, potrebbero salutare; idem Pinamonti che non guadagna uno sproposito, ma troppo per i minuti che ha giocato.

I soldi in arrivo dall’eventuale addio di un titolare – chiosa il Corsport – saranno reinvestiti: le priorità sono un esterno sinistro, almeno un attaccante, una mezzala dinamica, un paio di difensori e un vice Handanovic. Occhio al mercato dei parametri zero.

fonte: https://www.fcinternews.it/focus/i-cds-i-inter-niente-smobilitazione-ma-puo-partire-uno-tra-lautaro-de-vrij-e-skriniar-mercato-tre-priorita-367266